I Riciclato Circo Musicale utilizzano materiali di recupero ed oggetti provenienti dalla discarica per auto-costruire strumenti di ogni tipo, da quelli che emettono suoni più classici e contemporanei, come la Chiteja, il Bassolardo, la Buzzeria (una batteria fatta con padelle e lastre per i raggi X) a quelli più tradizionali-etnici, come il Battifon o il Barattolao. E poi decine di strumenti dai suoni originali e sorprendenti, sono costruiti trasformando materiali di scarto comune: come il Casalingatore, che è un sintetizzatore analogico fatto di casalinghi, elettrodomestici e giochi elettronici per bambini; o il Vignarolophon ovvero un asciugacapelli che suona come un flauto.
I Riciclato Circo Musicale viaggiano insieme a RiscARTI, il festival capitolino del riciclo creativo, fin dalla prima edizione e compongono per loro una canzone. Anche quest’anno il festival RiscARTI, giunto alla 4° edizione, inaugura la kermesse sul palco di Villa Ada Roma Incontra Il mondo, proponendo il nuovo album: Iban il Terribile, disco pubblicato lo scorso 25 giugno. Il titolo del primo pezzo è Nasce uno strumento, perché la ricerca non si ferma sotto il  motto dei Riciclato circo musicale che  è  ”Non buttate via niente, anzi SUONATELO!
Dal 12 al 18 settembre RiscARTI Fest – Festival Internazionale di riciclo creativo, continuerà nella cornice del Quirinetta con musica, laboratori, incontri e installazioni artistiche.
Tutto il programma su www.quirinetta.com