Roberto Billi è stato fondatore e leader del gruppo folk-rock “I ratti della Sabina”, per cui ha composto la maggior parte dei brani del repertorio che hanno consentito di realizzare 6 dischi e centinaia di concerti in Italia e all’estero; dal 2010 ha un progetto solista e in questa nuova veste ha realizzato “Diario di un equilibrista” e “Modernamente démodé” da cui sono stati tratti anche due spettacoli teatrali, fino ad arrivare al nuovo album “Perle d’insaggezza”, disco ricco di storie a cavallo tra fantasia e realtà, popolate da tanti personaggi come “L’indovine” e “L’illusionista” che saranno i protagonisti assoluti del concerto sul palco di  Villa Ada, insieme a quelli che hanno reso famosi i pezzi storici che ha composto per i ratti come “Il funambolo”, “Il giocoliere” e tanti altri.

Sul palco di Villa Ada con Roberto Billi: Giorgio De Toma (violino), Alessandro D’Alessandro (organetto), Manlio Torroni (chitarra acustica e banjo ), Andrea Ravoni ( chitarra elettrica), Giacomo Chiaretti ( basso elettrico e contrabbasso ) e Yuri Carapacchi: (batteria)
(INGRESSO UP TO YOU)

Ad aprire il concerto di Roberto Billi sul palco di Villa Ada ci sarà Il Conte Biagio, all’anagrafe Biagio Conte. Nelle sue canzoni vivono storie che descrivono i luoghi e i personaggi a ridosso di una SA – RC dimenticata. Con le sue canzoni Il Conte nel corso degli anni ha aperto i concerti di Caparezza, Marlene Kuntz, Elio e le storie Tese, Carmen Consoli e tanti altri. Dopo un fortunato tour di oltre sessanta live in tutta Italia attualmente il conte Biagio è a lavoro sui brani del nuovo disco.

Foto 1 Il conte biagio