D'Ada Park

Villa Ada – Roma incontra il mondo conferma anche quest’anno il D’Ada Park, la free area accessibile a tutti pronta a offrire dalla mattina alla sera una variegata offerta di appuntamenti culturali e musicali adatti al pubblico di ogni età. In una staffetta continua, che correrà parallelamente al festival, si alterneranno dibattiti, incontri, presentazioni di libri, esposizioni artistiche, proiezioni cinematografiche, corsi di formazione e laboratori per bambini.

Grazie alle diverse collaborazioni attivate in questa edizione con realtà nazionali e internazionali, si offriranno occasioni di confronto e riflessione su molti temi di attualità: bullismo, sostenibilità ambientale, alimentazione e filiera corta, innovazione sociale e culturale, mondo digitale, formazione professionale, street art, rigenerazione urbana legata alla green economy, accoglienza dei migranti e dei rifugiati.

Sul palco della free area andranno in scena all’ora del tramonto alcune importanti realtà musicali emergenti in linea con la programmazione del main stage e in collaborazione con il network dei Circoli Arci; mentre dopo la mezzanotte arriveranno alcune delle crew musicali più acclamate della scena romana. Spazio anche a una selezione di street food di qualità per accontentare tutti i palati e un’area commerciale dedicata all’artigianato e alla cultura. Per quanto riguarda il cinema, il Roma Creative Contest sarà il partner d’eccezione che presenterà una selezione di cortometraggi in concorso nelle varie edizioni del festival.

I temi della creatività, del cinema digitale e delle nuove opportunità per i giovani autori saranno protagonisti di questo spazio. Insieme al collettivo di architetti Orizzontale – che proporrà il progetto “ON AIR” – sono stati studiati e progettati gli spazi dedicati al relax, alla socialità e alla fruizione dei servizi come l’area bar, l’area street food e quella dedicata a Radio Sonica, media partner della manifestazione, impegnata quotidianamente in una diretta streaming. Il tema della sostenibilità ambientale e della green economy saranno affrontati grazie all’interazione di diversi partner.

Yourban2030, ente no profit e laboratorio di idee dove confluiscono sinergie, ha andrecome obiettivo quello di lanciare un messaggio sui temi caldi dell’ambiente usando il linguaggio artistico come strumento del suo racconto. A Villa Ada sosterrà un progetto artistico di grande visibilità a cura dei SBAGLIATO e sarà promotore di incontri di approfondimento e confronto sulla rigenerazione urbana, il mondo dei rifiuti e del’economia circolare.

Attenzione particolare sarà dedicata anche alla mobilità sostenibile grazie alla collaborazione con Settimo Biciclettari e GRAB: si parlerà di piste ciclabili e bike-sharing, per divulgare i vantaggi della bicicletta come mezzo di trasporto e le sue benefiche ripercussioni sulla salute.

Spazio anche alla canapa e ai suoi mille usi, insieme a Canapa Roma, Idroponica e Federcanapa che attiveranno una serie di workshop per avvicinare i fruitori del festival al mondo della canapa: Corso di formazione in canapicoltura – Cannabis terapeutica – Filiera italiana – Canapa e alimentazione – Coltivazione outdoor/indoor e idroponica/aeroponica – La storia della canapa in Italia

Villa Ada – Roma incontra il mondo vuole dedicare quest’anno grande attenzione anche al tema della formazione, che vuol dire rendere le persone capaci di apprendere, compiere scelte ragionate, padroneggiare gli strumenti con i quali sono chiamate a interpretare la realtà. Per questo è stato scelto FUSOLAB, che dal venerdì alla domenica arricchirà la programmazione con
workshop, laboratori e attività nell’ambito delle discipline artistiche, dello spettacolo, della fotografia, delle arti digitali e delle nuove tecnologie, dell’artigianato creativo e delle degustazioni. Non mancheranno inoltre appuntamenti sportivi e ricreativi: esibizioni dei corsi di danza aperte a tutti (swing, tango, rock and roll) con la possibilità di organizzare delle vere e proprie lezioni; attività di parkour e arti circensi per i più piccoli.

L’associazione “Il Giardino di Lulù” conferma anche quest’anno il suo centro estivo: dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 16 sarà dedicata ai bambini un’ampia offerta di sport, giochi, teatro, musica, escursioni a cavallo e laboratori creativi.

Ancora, Ada Circus, ovvero l’arte di strada e il circo. Compagnie circensi organizzeranno spettacoli e performance dalle prime ore del pomeriggio fino all’ora dell’aperitivo con piccoli laboratori per
4 domeniche tra giugno e luglio.

Dopo il successo delle passate stagioni, torna l’appuntamento con il corso di fonia e tecnico del suono di StudioNero. E si rinnova la collaborazione con Roma Sotterranea e il Bunker di Villa Ada.

  • Accesso.Free Entry
  • Quando.Tutti i giorni dalla mattina a tarda notte
  • Informazioni. 06 417 347 128 (dal lunedì al venerdì)
Pagina

Calendario Eventi

Concerti al tramonto - Okapi Live

30.07.2018 - Live

Økapi inizia a suonare con vinili e giradischi, influenzato dalla nuova scena musicale di plagiaristi e dj radicali, mantenendo sempre l’approccio classico “acusmatico” della musica concreta ed
elettroacustica. Nel 1992 crea una piccola edizione pirata chiamata Slap-press e diventa membro attivo del M.a.c.o.s. Nel 1997 il duo Metaxu. Il primo lavoro viene commissionato per un evento radiofonico di Phonurgia Nova di Arles (Francia). Negli anni partecipa ad alcuni incontri di improvvisazione suonando con musicisti quali Zu, Mike Cooper, Peter Brotzmann, Mike Patton, Matt Gustafson, Geoff Leigh, Damo Suzuki, Andy EX, Kawabata Makoto, Eugenio Colombo, Vittorino Curci, Niobe, Anna Clementi, Gianni Gebbia, Matt Bernardino Penazzi, Elio Martusciello, Pasquale Iannarella, Roy Paci… Ha composto musica per teatro (Festival di teatro Di Gubbio, Festival di Ostia Antica) e suona
spesso con il gruppo JazzCore Zu, collabora con il collettivo audiovisivo “Cane Capovolto” e con il trio francese “Metamkine”.
Nel 2000 crea il trio Dogon, partecipa alla Biennale di Venezia, “Controindicazioni”, “RingRing b92 Around the World”, “Biennale artisti d’Europa e del Mediterraneo” “Musica 90” (Torino) . Sempre nel 2000 suona con il dj radicale americano Christian Marclay per una performance trasmessa da Radio Rai. Con i Metaxu suona all’ “Off-ICMC” festival di Berlino.
Nel 2015 nasce il trio impro K-Mundi (Økapi/Adriano Lanzi/Marco Ariano)

Dj set villa ada

30.07.2018 - djset

Free entry
Dada Park
h 24.30

Concerti al tramonto - The Whirlings LIVE

3.07.2018 - Live

La band nasce a L’Aquila nel 2008. Il loro genere spazia da uno stoner psichedelico strumentale in chiave vintage ad post-rock melodico con punte noise. La band è formata da Andrea Lolli (Chitarra), Mattia Lolli (Chitarra), Diego La Chioma (Basso), Giulio Corona (Batteria). Il loro EP d’esordio si intitola THE WHIRLINGS
ha venduto numerose copie in tutto il mondo, brani come Calcutta’s Sewers o Worries on a Shelf sono stati trasmessi da radio americane, sudamericane e ed europee. I concerti della band, come i light shows degli anni ‘60 ripropongono lisergiche ed originali proiezioni video. A giugno del 2013 la band lancia il nuovo singolo Bhairab Pond tratto dal loro primo LP Beyond the Eyelids uscito nell’ottobre 2013 e definito da alcuni autorevoli blog del settore, nazionali ed interazionali (Perkele.it, Stonerobixxx ecc.) uno dei migliori album del 2013. La band ha appena finito di registrare il terzo album.

Ingresso gratuito

the chiks

4.07.2018 - djset

Free entry
Dada Park
h 24.30

Concerti al tramonto - Giovane Giovane

3.07.2018 - Live

Giovane Giovane ha ascoltato Elliot Smith e le canzoni tristi americane e inglesi, Luigi Tenco e i cantautori italiani, Caetano Veloso e la MPB. È della provincia toscana, è la provincia toscana e/ma abita a Roma ormai quasi stabilmente.
Ha suonato in alcune band prima di fare il Giovane Giovane.
Le prime canzoni di Giovane Giovane sono del 2015, le ultime del 2018; dieci di queste canzoni sono state prodotte da Manuele Fusaroli e Frankie Bellani, e usciranno, una alla volta, nei prossimi mesi.
La prima canzone pubblicata è “Luigi”, definita da Rolling Stone una “una bella ballad con un ritornello super cantabile e un arrangiamento romantico”, definizione sulla quale Giovane Giovane non teme di concordare.

Link luigi youtube: https://bit.ly/2LUemhN
Link luigi spotify: https://spoti.fi/2JYfu6E
Link pagina fb Giovane Giovane: https://www.facebook.com/giovanepaginagiovane/

Ingresso gratuito
● Inizio live: ore 20.00
● Main Stage: ore 21.30 Galeffi a Villa Ada, Roma
● After Show: Mirko Mirkione Diggei – ROTAS Roma Trash All Stars

mirkione - ROTAS

3.07.2018 - djset

Free entry
Dada Park
h 24.30

Suvari

30.06.2018 - Live

Suvari è il progetto solista di Luca De Santis, ex cantante dei LAGS e può essere considerato come l’evoluzione di una precedente one-man-band di Luca, Tv Glue, con la quale ha dato alla luce un demo casalingo 2013. Il nome non ha un vero e proprio significato, ma aveva l’obiettivo di trovare una parola semplice, che si potesse scrivere come si pronuncia, e che ricordasse un nome proprio di persona. Il progetto Suvari nasce da un’esigenza sia fisica che espressiva. A causa di una forma rara di neuropatia motoria che lo ha colpito nel maggio 2015, Luca è stato costretto a tornare a casa dei genitori nella provincia toscana, lasciandosi alle spalle il lavoro e la vita costruita negli ultimi anni a Londra. L’esperienza l’ha costretto ad una lunga degenza ospedaliera, seguita da un lungo periodo di riabilitazione casalinga in uno stato di semi paralisi. La musica in questo periodo è stata il principale passatempo e la migliore forma espressiva per potersi raccontare, riscoprire e rimettersi in gioco. Data l’impossibilità di suonare qualunque strumento, l’unico supporto per raggiungere l’obiettivo è stato il computer. Il sound ottenuto è stato poi rispettato nella realizzazione finale del disco d’esordio, infatti i suoni di “PROVE PER UN INCENDIO” sono caratterizzati da una batteria elettronica di forte presenza all’interno di atmosfere legate ai sintetizzatori. Gli unici strumenti reali sono il basso, di grande impatto e centralità e alcune chitarre che si sovrappongono e a tratti si mischiano ad altre finte. La produzione del disco è stata fatta da Luca assieme a Marta Venturini (produttrice di “mainstream” di Calcutta) presso Studio Nero di Roma.
Il disco è uscito a fine 2017 per TOLOSELATRACK / AUDIOGLOBE in cd e digitale.

Ingresso gratuito
● Inizio live: ore 20.00
● Main Stage: Andrea Lazlo De Simone / COLAPESCE
● After Show: AMIGDALA

Amigdala

30.06.2018 - clubbing

La crew di Amigdala approda per la prima volta nello splendido scenario di Villa Ada Roma Incontra Il Mondo, ospite di uno dei festival da 25 anni tra i più attesi e amati dell’estate romana.

h 23.00 | 04.00

Lola Matteucci
D_Hanger
Lady Maru

Free entry
Dada Park
h 24.30

Crimen

29.06.2018 - Live

SILENT ANIMALS (FUZZ CLUB) RELEASE PARTY

I Crimen sono un power trio DIY di Roma. Attivi dal 2007, hanno pubblicato un demo omonimo nel 2009 e un ep, “Lies”, nel 2010, mixato dal produttore americano Kramer (Low, Galaxie 500, Daniel Johnston) Nel 2012 partecipano al tributo italiano ai Codeine, “I hope it shines on me”, con una cover di “D”. L’arrivo di Giuseppe Trezza nel 2013 (che va ad aggiungersi a Simone Greco e Patrizio Strippoli) sancisce la definitiva line up della band, che vira verso atmosfere più psichedeliche e ritmate, pur senza tralasciare la propria vena noise.

Nel 2018 la band torna dopo otto anni con l’album “Silent Animals”.
Undici anni di gestazione e gavetta nei locali di Roma, un’anima da batida psicotica racchiusa in tre corpi. Il 29 giugno esce per l’etichetta inglese Fuzz Club l’album “Silent Animals”, esordio del power trio romano Crimen.

LINE UP
Simone Greco (basso e voce)
Patrizio Strippoli (chitarra e seconda voce)
Giuseppe Trezza (batteria)

Free Entry
20:00 – 21.00
D’Ada Park

● Main Stage: Ministri + Spiritual Front // Roma – Villa Ada

ITALIAN STAIL djset (free entry)

29.06.2018 - djset

Dal Frosinone di Calcutta alla Roma del Piotta; dalla vasca di Britti alla moto di Jovanotti; sotto la luna con Sorrenti, sotto i raggi del sole con Vianello;
dai papaveri della Pizzi alle rose rosse di Ranieri.
e ancora: Pop // Rock // Punk // Beat // Revival // Trash // ’80 // Cantautorato // Reggae // Ska // Hip Hop // Electro // Classici

L’Italia musicale in tutte le sue forme per non dimenticarci mai che come santi e navigatori facciamo schifo… ma almeno come poeti ci salviamo.

NO Modà, NO Il Volo, NO “Andiamo a comandare”, NO “quella che fa’ popopò”
_______________________________________________

▲SELEZIONATORI DI MUSICHE▲
♪ Emanuele One-two
♪ Silvia Fujiko Mine
♪ Dj Yakuza

▲ISTANTANEE▲
Sabrina Lee Gore

Free entry
Dada Park
h 24.30

Bar Meraviglia

26/28.06.2018 - Live

martedì 26 giugno
dalle 18.30 masterclass e live set Luca Carocci

mercoledì 27 giugno
dalle 18.30 masterclass + dj set Elvis delmar e easyland

giovedì 28 giugno
guest bartender Giulia Castellucci dalle 19.00

Free Entry
18.30 – 20.00
D’Ada Park

Eleonora Betti

26.06.2018 - Live

Eleonora Betti cresce tra le note della musica classica, suonate al pianoforte, e dell’amore per le grandi voci del jazz, del musical, del fado portoghese.
Originaria della Toscana, incontra poi il mondo musicale della capitale. Trascorre un periodo all’estero, proponendo la sua musica sulla scena londinese. Tornata a Roma, arrivano i primi riconoscimenti come cantautrice, come vincitrice dei concorsi PiùVolume e Sabina Music Summer, ed esibendosi su palchi prestigiosi come quello dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. Opening act per Ivan Segreto, Raffaella Misiti, Rita Marcotulli.
Ha collaborato come coautrice e interprete del brano “Under the blood of the Moon” per l’ep When we dream we are all creators di Diego Buongiorno, un progetto che la vede coinvolta insieme a Little Red Lang, Carolina Crescentini, Claudia Pandolfi
.
Il 16 marzo è uscito “Il Divieto di Sbagliare” (RadiciMusic Records), disco d’esordio della cantautrice Eleonora Betti.

«Il suo pop d’autore e da camera, soffuso d’archi e di fiati, non è un ninnolo luccicante da mettere in mostra nella vetrina del salotto buono, ma è la via d’uscita da prigioni sonore, da obblighi di genere, da etichette precostituite e appiccicate da chi è sempre in cerca di definizioni, di steccati che diano per forza un nome alle cose della musica. Eleonora Betti non ci sta, e nelle sue piccole, tenui canzoni dichiara guerra alla musica anestetizzata e anestetizzante, chiusa nel cellophane dell’ideale» – Fulvio Paloscia, La Repubblica

Free Entry
20:00 – 21.00
D’Ada Park

ANIO VETUS 2

Progetto artistico degli Sbagliato

Per la storica manifestazione di Villa Ada Incontra il Mondo Yourban2030 ha sostenuto l’installazione “Anio Vetus 2” a cura degli Sbagliato, progetto artistico fondato nel 2011 da tre architetti e designers romani, che nasce dal desiderio di generare un’interferenza nel tessuto urbano, creando “varchi” all’interno dell’ordine rigido composto dalle architetture.

Le installazioni visionarie di Sbagliato sono il risultato di una sinergia tra architettura, grafica, fotografia e collage, attraverso la quale gli elementi architettonici possono essere “campionati”, elaborati e riproposti nel contesto urbano, in modo eterogeneo ma non casuale.

La scelta dell’acquedotto è dettata dalla volontà di andare a interagire con il progetto che comprende una grande parte dell’isolotto al centro del laghetto di Villa Ada, infatti facendo riferimento alle “infrastrutture” che verranno tirate su dal collettivo  di architetti Orizzontale, l’acquedotto rispecchia la storia architettonica di Roma, diventa mezzo di comunicazione ideale per sottolineare il rapporto tra natura e città e di come la condotta umana di questi tempi influisca sulla nostra terra, infatti l’acquedotto è per metà sommerso la sua è una funzionalità che viene soltanto immaginata che non si realizza che mantiene la sua splendida natura effimera.