• Quando.23 luglio 2019
  • A che ora.20:00
  • Dove.Villa Ada Roma Incontra il Mondo
  • Biglietti in preventita.€ 12,00 + d.p.
CLAVDIO

CLAVDIO, nome d’arte di Claudio Rossetti è un cantautore e musicista romano. Si è rivelato da subito al grande pubblico con “Cuore”, brano spacca playlist che non ancora smesso di risuonare nelle radio e nella testa gente.
Con l’esordio discografico “Togliatti Boulevard” ha confermato le sue qualità di autore di canzoni dallo stile versatile e riconoscibile. Con il primo giro di concerti nei club ha messo l’accento anche sul live con uno spettacolo credibile e divertente.
Ora Clavdio è pronto ad affrontare la calda estate italiana che lo vedrà ospite dei più importanti festival estivi italiani.

CLAVDIO è la nuova scoperta di casa Bomba Dischi.
Voce profonda e testi sospesi magistralmente tra ironia e amarezza. Il suo brano d’esordio “Cuore” (a cui è seguito dopo qualche mese il secondo brano dall’impasto più minimale “Ricordi”) ha colpito subito nel segno entrando nel circuito radio mainstream e mietendo milioni di visualizzazioni sulle piattaforme digitali.
Una vera e propria rivelazione che ancora deve esprimere appieno il potenziale di Togliatti Boulevard, suo album d’esordio la cui uscita è prevista per il 29 marzo 2019, che è stato anticipato dal terzo singolo Nacchere.

MOX

MOX in ‘Figurati L’Estate’ Tour Gioiello della Maciste Dischi, Marco Santoro, in arte MOX è un romantico cantautore romano.
Musica per chitarra e voce, appassionata e contagiosa, coi piedi ben piantati a terra ma con lo sguardo smemorato di chi ha appena perso il treno per un soffio.
Nelle orecchie ha i grandi cantautori italiani, il beat inglese e gli stornelli della tradizione.
Mox ha tutta l’aria di essere appena uscito da un fumetto di Andrea Pazienza. Colorato, stralunato e luccicante, la sua voce è un groppo in in gola, il suo mondo fatto di piccole cose e paesaggi cinematografici, è privo di barocchismi inutili ma ha la presunzione di essere anche il tuo.

“Figurati l’amore” è un disco raffinato e autorevole, autoironico, impegnato eppur leggero, dove il topos del sentimento è declinato in tutte le sue forme più disparate. La chitarra, grande protagonista di questo esordio discografico, è il fil rouge che ben salda e collega il cantautorato italiano alla freschezza di un musicista contemporaneo. La produzione è stata affidata al duo Federico Nardelli / Giordano Colombo, capaci di leggere e valorizzare il talento musicale di un cantautore dal grande spessore poetico, che nella sua voce ruvida e nei suoi testi ispiratissimi, ha la chiave di lettura più immediata. “Figurati l’amore” è un album che ha la pretesta di farsi cantare, applaudire, fischiettare ed ascoltare a più riprese.