• Quando.11 Luglio 2018
  • A che ora.21:30
  • Dove.Villa Ada Roma Incontra il Mondo
  • Biglietti.20 + dp

Reverend Horton Heat
Psychobilly Holy Day fest

Una giornata per tutti gli amanti dello Psychobilly e del Rockabilly… ma non solo.
Un parterre di gruppi internazionali che si succederanno sul palco della storica rassegna di Villa Ada, giunta ormai alla 25° edizione, fino al momento in cui sarà il turno del numero uno del genere, nell’unica data italiana del suo tour europeo, che lo vedrà headliner dei migliori festival psychobilly.

Reverend Horton Heat – (DATA UNICA ITALIANA)
Attivo/i dal 1985 quando iniziarono in tutto il territorio del Texas da cui provengono, suonando solo brani tradizionali rock’n’roll, fino al 1989 quando il progetto di Jim “reverend” Heath si compone di 2 nuovi strumentisti e dal 1991 al 1994 darà alla luce i tre primi album. Ad ora la loro discografia conta 12 album in studio , oltre ad un paio di compilation. I Reverend Horton Heat sono da molti anni ormai il gruppo “personaggio” di riferimento di tutto il movimento psychobilly, un vero e proprio culto del genere.

Rockin’ Riot – Pescara
I Rockin’ Riot nascono nel gennaio del 2011 da tre ragazzi Pinetesi uniti dalla passione per il rock n’ roll e affini. Damiano Bosica (chitarra e voce), Davide “Il Pessimo” Ferretti (contrabbasso e voce) e Marco “Tex” Tessitore (batteria).
La loro idea è chiara: suonare un Rock n’ Roll duro, diretto e senza fronzoli. Il loro sound è un melting pot di rock n’ roll, rockabilly, psychobilly e punk rock, riproponendo grandi classici rivisitati a modo loro.
Nel 2012 si trasferisco a Dublino alla ricerca di nuove sonorità, esportando un po’ di rock n’ roll made in Abruzzo. La permanenza a Dublino, le numerose jam session di musica tradizionale irlandese, il busking per le vie di Dublino e i live nei pub segnano profondamente la band.
I numerosi live in tutta la penisola li portano a condividere palchi con nomi di rilievo nazionali e internazionali, come The Fiftyniners, The Rock’n’Roll Kamikazes, The Bone Machine, GIUDA, Pavament Kings (IRL), Bang Bang Bazooka (NL), The Silver Shine (H). È in uscita un Ep in uscita con pezzi originali.

Phantoms – Bitonto/Lecce
https://www.facebook.com/ifantasmidellaBak/
Dalle rovine dei castelli sui mari di Puglia emergono i PHANTOMS. Rappresentano lo spirito del Rock and roll che non muore mai: la loro musica farà scuotere le ossa di chi li ascolterà.

The Nuclears – Crema
I Nuclears sono un trio musicale rock n’ roll formatosi nel 2007.
La band, che ha all’attivo due Lp auto-prodotti, esegue un repertorio musicale che spazia dai grandi classici degli anni ’50 (sia americani che italiani) a brani autografi con influenze derivanti dalla scena musicale underground degli anni ’80. Tra le centinaia di esibizioni live sia Italia che all’estero annoverano collaborazioni e condivisioni di palco con importanti rock’n’roll band e vere leggende della scena psychobilly mondiale come Booze Bombs (GER), Guana Batz (UK/USA), Demented are
Go (UK), Frenzy (UK), Frantic Flinstones (UK), Cenobites (NL), The Brains (CDN). Dal 2009 si esibiscono anche come artisti di strada.

COCKROACHES – Roma
Nati nel 2011 da un idea del Bandido Maldito e Vincent Knife, registrano subito il primo Ep nel 2011 contenente 5 canzoni inedite. La prima formazione non prevedeva il basso, chitarra batteria e voce, a distanza di diversi tira e molla con i componenti della band, alla fine riescono a registrare il primo album STOMP AROUND THE TOMBS con 15 brani originali, che esce nel 2014 come auto-produzione, e arrivano ad avere un quartetto base fisso, con Greri alla chitarra, mr.Hyde alla batteria (dott.bolle) e Labanero al basso, strumento che mancava alla formazione originaria. Dopo tanti live ed aver suonato con band del calibro dei Demented are Go, Nick Oliveri, The Adicts, The Fuzztones Sir Psyko and his Monster,Banane Metalik, The Meteors e molte altre, iniziano le registrazione del secondo disco dai toni più cupi e meno selvaggi, 13 pezzi originali che ricevono ottime critiche su magazine italiani e stranieri, vincitori del contest dello PSYCHOBILLYMEETING 2017. Rockabilly Scheletrico, devoti alle radici ma d’attitudine punk, ad esaltare il canto cavernoso e spesso beffardo dello sciamanico Bandido Maldito la batteria sorda ed essenziale di mr Hyde, le chitarre secche e crude del vampiresco Greri e i surfeggianti giri di basso di Labanero. Romani, ma il loro è un mondo oscuro, mai baciato dal sole in cui lupi mannari, zombie e altre creature terrificanti ululano alla luna scatenando il signore del male e sopratutto le vostre chiappe flaccide. Cockroaches voodoopschobilly da Roma.

THE BONE MACHINE – Aprilia (Roma)
La diabolica perversione del rock’n’roll since 1999: una delle migliori band nel panorama Italiano. “Se il rock’n’roll è morto, siamo tutti zombies!”

DJ SET
PSYCHODJ AKA OTTA
Psychobilly Italian Attack – dj ufficiale dello psychobillymeeting
FRANKIE GOES TO HELL